5/05/2018

RENATO GUTTUSO. L’arte rivoluzionaria nel cinquantenario del ‘ 68. GAM

Oltre cinquanta opere del grande artista siciliano Renato Guttuso, provenienti da collezioni pubbliche e
private, sono esposte alla GAM di Torino per celebrare i 50 anni del ’68. La storica dell’arte Eleonora
Rossi svlerà ai partecipanti la profonda poesia dell’artista attraverso le sue opere politiche e civili – una per
tutti i Funerali di Togliatti – ma anche paesaggi e nature morte, di impronta cubista e impressionista.

17/06/2018

Sebastiao Salgado. Genesi. Reggia di Venaria Reale

«È il mio omaggio al pianeta. È un suo ritratto». Sono le parole del grande fotografo brasiliano Sebastiao Salgado, considerato il “principe del bianco e nero”, quando parla del suo progetto espositivo “Genesi”. Un’opera enciclopedica composta da più di duecento immagini catturate dal suo obiettivo, andando in giro per il mondo, alla scoperta di luoghi e paesaggi di estrema bellezza, ancora incontaminati. Un viaggio durato dieci anni, a partire dal 2003, che dimostra come – spiega Salgado – «circa metà del pianeta è rimasto esattamente come nel giorno della Genesi». Il compito di svelare questo lavoro agli associati è affidato a Dario Dusio, fotografo professionista. Un modo nuovo di avvicinare la fotografia con un esperto dell’arte fotografica che ci farà apprezzare tecniche e competenze.

10/06/2018

Luci del Nord. Impressionismo in Normandia. Forte di Bard

La mostra ci porta al Forte di Bard (AO) per raccontarci la nascita della pittura di impressione, che darà vita al movimento dell’Impressionismo così come lo conosciamo. Un fermento artistico legato a una visione più realistica e aderente alla natura, che porta gli artisti a lavorare en plein air prende vita in Normandia, una regione di mare e di terra, ricca e rigogliosa ma anche aspra e cupa, terra in cui tutte le forze naturali convivono e palcoscenico di importanti mutamenti sociali e culturali che apriranno le porte all’età moderna. La storica dell’arte Anna Maria Cavanna ci racconta lo strenuo impegno degli artisti (Corot, Courbet, Delacroix, Boudin, Monet, Renoir, Morisot, Dufy, Bonnard) di restituire – semplicemente con tela e colori– la verità di ciò che i loro occhi vedevano nel momento stesso in cui ciò accadeva.

03/05/2018

​L’occhio magico di Carlo Mollino. Camera

La più completa esposizione realizzata negli anni sul ruolo privilegiato che l’architetto Carlo Mollino sempre riservò alla fotografia, utilizzandola sia come mezzo espressivo, sia come fondamentale strumento di documentazione e archiviazione del proprio lavoro e del proprio quotidiano. Questa mostra indaga il rapporto tra Mollino e la fotografia, iniziato sin dai tempi della gioventù sulle orme del padre, evidenziandone l’unicità e le caratteristiche ricorrenti, a partire dalle prime immagini d’architettura degli anni Trenta fino alle Polaroid degli ultimi anni della sua vita.

22/04/2018

Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” - CAI

Era il 9 agosto 1874 quando sulla collina del Monte dei Cappuccini la Città di Torino su proposta della Sezione del CAI Torino, edificava un piccolo padiglione dotato di cannocchiale con treppiede per ammirare il panorama di oltre 450 chilometri di Alpi all’orizzonte. Fu l’inizio di una lunga storia. Negli anni successivi la Vedetta Alpina si arricchì di collezioni dando vita al primo nucleo museale, che si sarebbe poi ampliato progressivamente per divenire un polo culturale dedicato alla montagna.
Ci racconta quest’affascinante evoluzione la storica dell’arte e guida turistica abilitata Elisa Sanesi.

15/04/2018

Galleria d'Arte Moderna, GAM Torino.

La storica dell’arte Ersilia Rossini fa scoprire al pubblico di Svelatatinta una nuova esposizione permanente delle collezioni della GAM con un allestimento innovativo. Abbandonato l’ordinamento tematico, il percorso racconta la storia dell’arte moderna attraverso le proprie raccolte, le acquisizioni e le politiche culturali promosse dai suoi direttori. Il riallestimento, guidato dalla direttrice della Gam Carolyn Christov-Bakargiev, segue tre linee di lettura: la storia dell’arte, la storia del museo, e il contesto storico, sociale ed economico di Torino nella cornice degli avvenimenti nazionali e internazionali; e culmina in un’esibizione shock dell’arte ottocentesca, presentata nelle ultime sale su pareti rosa fucsia e verde acido.

25/03/2018

Museo Nazionale del Cinema

La storica dell’arte Elisa Sanesi ci svela aneddoti e meraviglie esposti al Museo Nazionale del Cinema, ospitato nella suggestiva cornice della Mole Antonelliana. Unico museo nel suo genere in Italia ed uno dei più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio che custodisce, ospita macchine ottiche pre-cinematografiche (lanterne magiche), attrezzature cinematografiche antiche e moderne, pezzi provenienti dai set dei primi film italiani ed altri cimeli nazionali e internazionali.

Coppie d'arte nell'arte.

La storica dell’arte Anna Maria Cavanna ci mostra uno sguardo diverso sulla storia dell’arte del XIX e del XX secolo, rivissuta attraverso le vite intrecciate – nel bene e nel male – di coppie celebri.

Le lezioni si terranno il venerdì dalle h 18.30 alle h 20.00 presso Svelata Factory in via Silvio Pellico 12d – Torino, con il seguente calendario:

12 gennaio 2018 – Pablo Picasso e Dora Maar

26 gennaio 2018 – Eugène Manet e Berthe Morisot

9 febbraio 2018 – Auguste Rodin e Camille Claudel

23 febbraio  2018 – Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne

9 marzo 2018 – Diego Rivera e Frida Kahlo

23 marzo 2018 – Vassily Kandinsky e Gabriele Münter

5 aprile 2018 – Robert Delaunay e Sonia Terk

19 aprile 2018 – Max Ernst tra Peggy Guggenheim, Leonora Carrington e Leonor Fini…

3 maggio 2018 – Man Ray e Lee Miller

18/03/2018

Frida Kahlo. Oltre il mito

Dall’1 febbraio al 3 giugno 2018 il MUDEC-Museo delle Culture di Milano celebra Frida Kahlo (1907 – 1954) con una grande e nuova retrospettiva. Un’occasione per vedere finalmente in un’unica sede espositiva dopo 15 anni tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo, e con la partecipazione di autorevoli musei internazionali che presteranno alcuni dei capolavori dell’artista messicana mai visti nel nostro Paese.
Sarà una mostra “di rottura” rispetto a tutte le mostre finora proposte negli ultimi anni, anche grazie all’Archivio di Casa Azul, scoperto nel 2007, oggetto di studi effettuati dal curatore della mostra Diego Sileo. 

11/03/2018

Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli

Tra le opere in mostra si possono ammirare una raccolta unica in Italia di sette tele di Matisse, un dipinto di Balla del 1913 sul tema della velocità dell’automobile, capolavori di Severini, Modigliani e Tiepolo. La collezione comprende anche preziose testimonianze dell’arte veneta: sei straordinarie vedute di Venezia dipinte da Antonio Canal, detto il Canaletto, e due vedute di Dresda di Bernardo Bellotto, di tale precisione che servirono da modelli per la ricostruzione della città dopo la seconda guerra mondiale. Non mancano opere di Picasso, una del periodo blu l’altra del periodo cubista, e testimonianze impressioniste di Renoir e di Manet. Infine, due statue in gesso di Antonio Canova, la Danzatrice con dito al mento e la Danzatrice con mani sui fianchi.

25/02/2018

Ninja e Samurai. Magia ed estetica

La mostra Ninja e Samurai. Magia ed estetica, realizzata dall’Associazione Culturale Yoshin Ryu in collaborazione con il MAO Museo d’Arte Orientale, presenta a tuttotondo due delle figure più suggestive della tradizione giapponese: i più conosciuti samurai e i leggendari guerrieri ombra, i ninja. Ci svelerà i  segreti di tali figure, da sempre ammantate di “magia ed estetica”, la guida abilitata Roberta Vergagni, attraverso circa duecento opere databili tra il XVI e il XX secolo, provenienti da collezioni private e dal Museo d’Arte Orientale di Venezia. 

28/01/2018

Picasso. Capolavori del Museo Picasso.

Geniale, ribelle, passionale, ludico, ironico: Pablo Picasso è tutto questo e molto di più.
È l’artista che più profondamente ha segnato l’arte del Novecento, rivoluzionandone il metodo e i canoni estetici. Lui, che ancora adolescente possedeva già una eccezionale maestria tecnica, nella sua lunga e instancabile ricerca artistica giunse ad abbandonare i virtuosismi, in favore di un’arte diretta, energica e vitale.

La mostra presenta una selezione di opere provenienti dal Musée Picasso di Parigi, suddivise in sezioni tematiche, che permettono di ripercorrere la straordinaria avventura umana e creativa dell’artista.
Da quelle d’ispirazione africana dei primissimi anni del Novecento sino alle più mediterranee bagnanti e ai celebri ritratti di donna degli anni Trenta e Cinquanta: la mostra fa emergere la poetica di Picasso in tutta la sua travolgente bellezza.

29/12/2017

Dentro Caravaggio

Un omaggio al grande artista con una mostra a Palazzo Reale che riunisce per la prima volta diciotto capolavori del Maestro provenienti da Firenze, Roma, Londra, San Francisco…. Un’esposizione unica perché , mai accaduto prima d’ora, le tele di Caravaggio saranno affiancate dalle rispettive immagini radiografiche che consentiranno al pubblico di seguire e scoprire, attraverso un uso innovativo degli apparati multimediali, il percorso dell’artista dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell’opera.